Il percorso formativo è completato da un percorso di tirocinio di 150 ore, che può essere attivato a partire dal secondo anno di corso.

Le ore di tirocinio sono rese al di fuori della scuola in strutture adatte e disponibili all’inserimento di counselor e in grado di segnalare un responsabile del percorso del tirocinante.
La scuola dispone di un elenco delle strutture disponibili a offrire percorsi di tirocinio per gli studenti, elenco maturato nel corso del tempo attraverso l’esperienza di altri studenti. E’ tuttavia incoraggiata l’intraprendenza individuale nel reperire strutture e organizzazioni dove svolgere il periodo di tirocinio.
La varietà dei possibili ambiti di applicazione delle competenze di counseling non consente infatti alla scuola, con le strutture con cui è attualmente in contatto, di coprire tutti i possibili sbocchi di indirizzo.
Per favorire le scelte degli studenti a questo riguardo la scuola dispone di un servizio di orientamento e di accompagnamento al percorso di tirocinio.
L’esperienza di tirocinio può e deve essere portata in sede di supervisione in modo che diventi occasione e motivo di apprendimento ulteriore per tutta la classe dello studente.
Alla fine del percorso è richiesto agli studenti di elaborare una breve riflessione scritta sull’esperienza svolta durante il tirocinio. Analoga richiesta viene fatta dalla scuola ai responsabili degli enti ospitanti. Entrambe le relazioni, che documentano l’effettivo percorso svolto dai tirocinanti sono acquisite quali elementi utili per dare la valutazione finale del percorso degli studenti.