Il Corso triennale di Counseling Umanistico Esistenziale è accreditato sia da Assocounseling (Codice di accreditamento CERT-0011-2009), che da SICo (Società Italiana Counseling). Il programma formativo è pertanto redatto in accordo con i parametri minimi richiesti da entrambe le associazioni professionali di categoria.

Per verificare l’apprendimento degli studenti la scuola opera attraverso un sistema di valutazione a più livelli.

In particolare la scuola:

  • tiene traccia del percorso degli studenti attraverso il conteggio delle ore di presenza e delle attività svolte;
  • monitora il grado di coinvolgimento, interesse, disponibilità, progressi, difficoltà, mostrati da ogni singolo studente durante tutto il percorso, sia per quanto attiene il percorso di sviluppo personale, sia per quanto riguarda l’apprendimento dei contenuti proposti e l’acquisizione delle competenze di counseling;
  • organizza colloqui individuali per fare con ogni studente il punto della situazione formativa e personale;
  • tiene conto dell’ autovalutazione dello studente (a cui è dedicato ogni anno un apposito momento in gruppo denominato Esame di crescita);
  • verifica l’apprendimento dei principali contenuti teorici attraverso una verifica scritta ( a domande e risposte per il primo e secondo anno, tema scritto su tematiche generali attinenti al counseling nel terzo anno);
  • nel corso del primo e secondo anno chiede agli allievi di elaborare 2 relazioni scritte (una per ogni anno) su alcuni dei testi presenti in bibliografia e di presentare l’elaborato oralmente alla classe;
  • chiede agli studenti di valutare la propria esperienza di tirocinio e richiede all’ente ospitante un’analoga valutazione del percorso di ogni studente;
  • alla fine del terzo anno è prevista la redazione e la discussione di un elaborato di tesi su un tema attinente il counseling e le sue applicazioni.

 

Alla fine del percorso proposto agli studenti ritenuti idonei la scuola rilascia un diploma, che seppure non avente validità legale, considerato che il counseling non è una professione regolamentata, consente, a chi fosse interessato, di accedere all’esame per la certificazione delle competenze di Assocounseling (con relativa iscrizione all’elenco dei counselor di Assocounseling) o all’esame SICo che consente di iscriversi nell’elenco dei counselor SICo.

La frequentazione del corso non garantisce a priori l’ottenimento del suddetto diploma, che è subordinato all’idoneità dimostrata nell’arco di tutto il percorso formativo.

Agli allievi eventualmente riconosciuti non idonei o non ancora pronti per la pratica professionale e agli studenti semplicemente non interessati a una applicazione professionale delle competenze apprese sarà rilasciato un attestato di frequenza con indicazione del monte ore di attività effettivamente svolte, oppure a seconda dei casi, potrà eventualmente essere indicato un percorso formativo integrativo per completare la propria preparazione.

Si precisa che a fronte della contestazione da parte dell’Ordine degli Psicologi nei confronti degli psicologi che insegnano materie psicologiche a non psicologi, (facendo riferimento all’articolo 21 del Codice Deontologico degli Psicologi), si dichiara che “I presenti corsi non prevedono l’insegnamento di strumenti e tecniche conoscitive e di intervento riservati alla professione di psicologo.
È fatto salvo l’insegnamento delle conoscenze psicologiche consentite.”