La Scuola di Counseling Umanistico Esistenziale CREA propone un orientamento teorico-metodologico pluridisciplinare in cui i diversi modelli proposti sono integrati sulla base di una comune visione dell’essere umano ispirata ai principi della psicologia umanistico esistenziale. Si tratta di una corrente della moderna psicologia nata ufficialmente nel 1961 (data di pubblicazione della rivista The Journal of Humanistic Psychology) e ispirata alla visione antropologica dell’umanesimo premoderno (con il suo recupero della centralità della dignità dell’essere umano e della sua capacità di autodeterminazione) e dell’esistenzialismo del ‘900 (con il suo interesse per l’esperienza concreta dell’esistenza così come è sperimentata e vissuta dal singolo).  In tale orientamento l’attenzione è posta sulla persona che fa esperienza della propria vita e sul suo vissuto, dando massimo risalto al significato che la persona stessa gli attribuisce. Si tratta di un orientamento centrato sullo studio dell’essere umano sano e sulla fiducia nella sua capacità di crescita e di evoluzione, in cui risulta centrale il concetto di autorealizzazione, inteso come la tendenza naturale di ogni essere umano a muoversi verso la scoperta e l’espressione delle proprie specifiche potenzialità, nonostante le spinte condizionanti di natura intrapsichica e ambientale.

La scuola inserisce anche delle lezioni extra calendario ( * ) che sono proposte per stimolare la ricerca panoramica, ampia, di carattere orientativo su possibili tipi di intervento e ambiti di applicazione delle competenze di counseling.

Gli allievi vengono così coinvolti in un lavoro collettivo in cui va messa in luce l’importanza e il valore delle discipline che costituiscono i piani di studio.

 

La scuola inserisce anche delle lezioni extra calendario ( * ) che sono proposte per stimolare la ricerca panoramica, ampia, di carattere orientativo su possibili tipi di intervento e ambiti di applicazione delle competenze di counseling.

Gli allievi vengono così coinvolti in un lavoro collettivo in cui va messa in luce l’importanza e il valore delle discipline che costituiscono i piani di studio.